Gong Fu Wu Shu

Nella Scuola San Yi Quan cui facciamo riferimento si studiano forme legate a tre stili di “Gong Fu Wu Shu” cosiddetto Esterno: Wing Chun, Hung Gar e Tanglang Quan.
Tale trasmissione, pervenuta al nostro Maestro Georges Charles tramite il suo insegnante Wang Ze Ming, ha radici molto antiche.
Erano infatti pratiche riservate ai membri del clan del marchesato dei Wang di Yue, una famiglia importante nella storia cinese sia sotto il profilo militare quanto economico e culturale. Basti dire che questa famiglia accolse e adottò il famoso Generale Yue Fei, al quale dobbiamo la trasmissione della “Lancia fusa ad Uncino”. Inoltre si pensi che il clan contribuiva a rifornire la guardia imperiale con ben 700 tra guerrieri ed ufficiali.

Il metodo più praticato all’interno del clan era quello della “Mantide Religiosa delle Sette Stelle”, (Qi Xing Tanglang Quan) al quale si ispirava anche l’uso delle armi.
A quanto pare, ad essere incaricato dell’insegnamento del Tanglang era un maestro d’arme discendente diretto del fondatore dello stile, il leggendario Wang Lang.

Tutt’oggi dunque, grazie a questa trasmissione possiamo aver accesso a forme d’armi di grande valore perché non annacquate da evoluzioni moderne in senso “sportivo”, quali la forma di spada, del ventaglio da combattimento e del bastone.
Tutte le armi che pratichiamo sono legate al Tanglang, ma nella tradizione San Yi Quan sono presenti anche lo stile Hung Gar, che ben si presta a fare da ponte con gli stili cosiddetti “Interni” della Scuola grazie a forme basate sui cinque elementi, ed il Wing Chung, che venne introdotto per la sua efficacia nel combattimento a corta distanza.